Site Overlay

5 delle più belle poesie irlandesi sull’amore, la vita e la morte

Una cosa per cui la cultura irlandese è nota è la nostra notevole capacità di raccontare una storia. Che sia una storia raccontata attraverso la prosa, la pittura o la poesia, abbiamo una certa affinità con le arti. A swift memorials, ci sforziamo di rendere i nostri disegni il più memorabile e unico possibile, e un modo per raggiungere questo obiettivo è attraverso poesie significative. Quindi godetevi questa piccola collezione di poesie raccolte da alcuni dei migliori poeti irlandesi.

1. Un irlandese prevede la sua morte di W.B. Yeats

Nato a Sandymount, Irlanda, William Butler Yeats ha contribuito notevolmente alla letteratura del XX secolo. Essendo un pilastro della comunità attraverso l’espressione e la maestria della sua poesia, servì anche due anni come senatore nello Stato Libero d’Irlanda. Nel 1923 vinse il premio Nobel per la letteratura.

Un aviatore irlandese prevede la sua morte fu scritto per commemorare la morte del defunto figlio della sua patrona Lady Augusta Gregory, il maggiore Robert Gregory. Il poema è un monologo del pilota che predice la sua morte finale mentre combatte nella prima guerra mondiale.

2. Destino di Lady Jane Wilde

Lady Jane Francesca Agnes Wilde, era una poetessa irlandese nata nel 1821 con un grande interesse nel folklore irlandese. Lady Jane Wilde sostenne il movimento nazionalista in Irlanda ed era in anticipo sui tempi, essendo una sostenitrice dei diritti e della libertà delle donne. Il suo talento nella letteratura fu poi trasmesso a suo figlio, il famoso poeta e drammaturgo Oscar Wilde.

Destiny è una poesia morosa su come la bellezza che il mondo può offrire, come un fiore radioso o bei sentieri del giardino, può essere persa attraverso il dolore e la perdita dell’amore. Si tratta di un amore così grande che sminuisce il cielo sulla terra.

3. Libertà di George William Russell

George William Russell era uno scrittore e artista nato ad Armagh e successivamente trasferitosi a Dublino. Fu qui che iniziò un’amicizia che durò tutta la vita con W.B. Yeats. Oltre ad essere ben noto per i suoi talenti artistici e letterari, George era un uomo spirituale con un avido interesse per la filosofia.

La libertà è una poesia gentile che è abilmente vaga nella sua espressione, in quanto potrebbe essere scritta sulla perdita di una persona cara, che incontrerà presto in cielo. Potrebbe anche essere scritta attraverso le sue rigide convinzioni nazionaliste sulla libertà dell’Irlanda che ha dovuto trattenere a causa della sua connessione con la Irish Agricultural Organisation Society.

4. Requiescat di Oscar Wilde

Uno dei più famosi poeti e drammaturghi irlandesi, Oscar Wilde aveva un amore devoto per le attività letterarie, come scrivere poesie, opere teatrali, lavorare come giornalista e tenere conferenze in Canada e negli Stati Uniti sul Rinascimento inglese dell’arte. Conosciuto per la sua decadenza, flamboyancy e arguzia, spesso lavorò questi temi nelle sue opere.

Requiescat deriva dalla frase latina “resquiescat in pace”, spesso usata in inglese come rest in peace, questa poesia fu scritta nella responsabilità straziante che sentì per la morte di sua sorella Isola.

5. Cosa farei senza questo mondo di Samuel Beckett

Samuel Beckett è un artista irlandese nato a Foxrock Dublino e conosciuto per il suo lavoro in vari modi letterari dai romanzi, poesie e opere teatrali. Avendo vissuto a Parigi per la maggior parte della sua vita adulta, Beckett ha scritto sia in inglese che in francese. Era meglio conosciuto per l’integrazione della visione tetra della condizione umana e dell’esistenzialismo con l’umorismo. Nel 1969, Beckett ricevette il premio Nobel per la letteratura “per la sua scrittura, che in nuove forme per il romanzo e il dramma nell’indigenza dell’uomo moderno acquista la sua elevazione.”

La poesia Cosa farei senza questo mondo è la perfetta replica della condizione umana. Famosa nell’esistenzialismo, la condizione umana si riferisce alla sofferenza nella capacità di interrogare la propria esistenza. Questa espressione di sofferenza nella poesia di Beckett, insieme alla speranza e al desiderio di vita e di connessione, trasmette la vera natura della psiche umana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.