Site Overlay

7 modi per trarre il massimo da ogni giorno

Come trarre il massimo dalla tua giornata

Come fai a trarre il massimo da ogni giorno? Fai in modo che ogni giorno sia importante. Il segreto per farlo sta nel prestare attenzione alle piccole cose che fai.

È molto facile cadere in quegli schemi in cui il tuo cervello si spegne. Questo è di solito ciò che accade quando si affolla il tempo con cose come navigare senza pensieri su internet o sedersi davanti alla TV. Negli ultimi due anni o giù di lì mi sentivo quasi come se stessi lentamente cadendo fuori dal modello di vita intenzionale. Ho notato che passavo meno tempo a fare cose che mi davano gioia, cose che mi aiutavano a crescere e mi facevano sentire entusiasta ogni giorno. Una volta che sono caduta fuori da quell’abitudine di crescita costante, è stato così difficile riportare la mia routine al punto in cui era. È stato allora che ho dovuto ricordare a me stesso, ancora una volta, che la chiave per fare un cambiamento è concentrarsi su quelle piccole abitudini quotidiane. Si tratta di fare un passo alla volta.

Procrastinazione, cattiva gestione del tempo, eccessiva indulgenza – sono cose di cui siamo tutti un po’ colpevoli, giusto? Niente di tutto ciò è un grosso problema finché non diventa un’abitudine quotidiana in cui ti ritrovi a guardare i giorni che passano, aspettando il fine settimana, sperando che qualcosa cambi.

La prima cosa che ho fatto quando ho cercato di rientrare nel modello di vita intenzionale, è stato tenere traccia di dove stava andando il mio tempo. Ho letteralmente scritto tutto quello che ho fatto durante il giorno, per quanto produttivo o improduttivo fosse. Questo può essere un vero apri-occhi se ti ritrovi a non sapere dove va il tuo tempo. Ecco alcune delle altre cose che mi hanno aiutato a riprendere il controllo delle mie giornate e a sfruttare al meglio ogni singolo giorno.

7 MODI PER OTTENERE LA MAGGIORANZA DI OGNI GIORNO

Come sfruttare al meglio la tua giornata

STAI ORGANIZZATO

Mantieni il tuo spazio libero dal disordine, metti via le cose “mentre vai” e questo renderà la pulizia del tuo spazio molto più facile e ti farà risparmiare frustrazione ogni volta che sei di fretta o cerchi di trovare qualcosa. Ogni sera, mi piace sedermi con il mio calendario e redigere un piano flessibile per il giorno successivo. Fare questo mi aiuta a rimanere organizzata perché scrivere la mia “to do list” rende più facile vedere quanto e che tipo di preparazione devo fare per il giorno successivo.

TIME BLOCKING

Come qualcuno che si distrae molto facilmente e ha ADHD, ho sempre lottato con la produttività. Il fatto è che odio anche non essere produttivo e non fare le cose o stare seduto senza far niente mi fa sempre sentire ansioso e può farmi impazzire. Il time-blocking si è rivelato un cambio di gioco per me, in quanto fornisce una struttura necessaria alla mia mente molto spesso dispersa. Mi aiuta anche a trarre il massimo da ogni giorno, perché imposto il mio programma sulle mie priorità e lo tengo molto dettagliato per evitare di perdermi nel multitasking o di distrarmi.

Tenere traccia dei tuoi progressi

Quando si tratta dei tuoi obiettivi – sia grandi che piccoli, personali e professionali – la chiave è semplicemente iniziare e ricordare che il cambiamento inizia con un singolo passo. Tenere traccia dei tuoi progressi ti aiuterà a sfruttare al meglio ogni giorno, a renderti responsabile, ma può anche mettere le cose in prospettiva. In che modo? Beh, è facile scoraggiarsi quando non si vedono o non si ottengono risultati immediati. La verità è che la maggior parte degli obiettivi vengono raggiunti facendo un piccolo passo o azione, ogni singolo giorno. Quando registri ogni azione che intraprendi verso il tuo obiettivo, per quanto piccola, noterai i tuoi progressi e farai in modo che ogni giorno sia importante.

PRIORITIZZAZIONE

Prioritizzare i tuoi compiti quotidiani è la chiave per evitare di prendere troppe cose o riempire troppo il tuo tempo. Ci sono momenti in cui ci si trova incredibilmente occupati, ma alla fine della giornata non si è realizzato molto o non si è fatto nulla di produttivo. Affronta i tuoi compiti più importanti per prima cosa al mattino, o non appena il tuo programma lo permette. Sì, questi “grandi” compiti sono di solito quelli meno piacevoli, difficili o che richiedono tempo. È importante ricordare che la tua forza di volontà è proprio come un muscolo e più la usi e ti eserciti a stabilire delle priorità, più facile diventa.

STAI ATTIVO

La scienza dimostra che le persone che rimangono fisicamente attive gestiscono meglio lo stress. Fare esercizio durante la settimana lavorativa migliora anche la concentrazione, l’umore e la produttività. A volte tendiamo tutti a complicare troppo l’intera faccenda dell'”esercizio”, ma la verità è che anche solo 20-30 minuti di esercizio leggero o moderato al giorno possono avere un grande impatto sul tuo benessere generale e sulla tua produttività.

Essere presenti

Quante volte ti svegli e subito dopo sei di nuovo a letto, pronto a dormire? Alcuni giorni possono trascinarsi all’infinito, mentre altri passano molto velocemente, a volte troppo velocemente. Rimanere attenti e presenti durante le vostre mattine o i momenti che passate con le persone che vi sono vicine vi aiuterà ad apprezzare queste piccole cose “quotidiane”. Si diventa anche più calmi e più felici, più si vive nell'”adesso”. Presta attenzione e sii presente (specialmente quando interagisci con gli altri) invece di correre attraverso la tua giornata o sprecare il tuo tempo desiderando di essere da qualche altra parte.

SCOMPARSA + RESET

Uno dei modi migliori per ottenere il massimo da ogni giorno e avere davvero un nuovo inizio la mattina dopo è di resettare e decomprimere la sera prima e lasciare andare tutto lo stress della giornata. Prima di andare a letto, prenditi del tempo per rilassarti e distenderti. Alcuni dei miei modi preferiti per farlo sono gli esercizi di respirazione profonda, la meditazione, il journaling o cose come l’automassaggio (di recente ho iniziato a usare questo tappetino bed of nails che mi aiuta davvero a rilassarmi dopo una lunga giornata) o, se ho abbastanza tempo ed energia, mi concedo un lungo bagno e un audiobook. La chiave è trovare un po’ di tempo alla fine della giornata per resettare un po’, per fare qualcosa che ti piace davvero – questo è particolarmente importante durante i periodi di maggiore stress.

Un po’ di tempo fa, mi sono ripromessa di non avere più giorni “zero”, giorni in cui mi ritrovo a letto la sera con la sensazione di non aver fatto alcun progresso o sforzo. È un obiettivo importante da avere – dovremmo trattare ogni giorno non solo come un dono ma come un’opportunità. Tuttavia, penso che sia anche importante ricordare che non tutti i giorni devono essere super produttivi. Va bene avere un giorno “off”, un giorno in cui niente va bene, o un giorno in cui non hai voglia di fare molto e vuoi solo sentirti un po’ dispiaciuto per te stesso, a patto che non diventi un’abitudine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.