Site Overlay

7 problemi di rete comuni e come risolverli velocemente

Esaurimento degli indirizzi IP

Per risolvere questo problema, usa il comando ipconfig. Se la workstation si è assegnata un indirizzo IP che inizia con 169.x.x.x, significa che nessun indirizzo IP era disponibile dal server DHCP.

La soluzione rapida: Alcuni utenti su internet via cavo potrebbero non avere un router locale, nel qual caso gli indirizzi IP sono assegnati su base limitata direttamente dal tuo ISP. Probabilmente avete esaurito gli indirizzi IP consentiti dal vostro ISP. La soluzione è quella di acquistare un router autonomo o un punto di accesso WiFi con un router integrato. Questo crea il tuo pool locale di indirizzi interni, assicurandoti di non esaurirli.

Se hai già un router locale con DHCP, il pool di indirizzi di default potrebbe essere troppo piccolo per la tua rete. Accedendo alle impostazioni DHCP sul router, è possibile regolare la dimensione del pool di indirizzi per soddisfare le esigenze della rete.

La misura preventiva: è importante che ogni rete connessa a internet abbia un router locale in funzione con NAT e DHCP, sia per ragioni di sicurezza che per prevenire l’esaurimento degli indirizzi IP. Il router deve essere l’unico dispositivo collegato al modem, con tutti gli altri dispositivi che si collegano attraverso il router.

Problemi DNS

Errori come The Network Path Cannot Be Found, IP Address Could Not Be Found, o DNS Name Does Not Exist, possono essere solitamente ricondotti a un problema di configurazione DNS. L’utilità della linea di comando nslookup può essere usata per mostrare rapidamente le impostazioni DNS di una stazione di lavoro.

La soluzione rapida: Le stazioni di lavoro e altri dispositivi di rete possono essere configurati per usare i propri server DNS, ignorando il server assegnato da DHCP. Controllando le impostazioni ‘Internet Protocol Version 4 (TCP/IP)’ per il tuo adattatore si vedrà se è specificato un server DNS errato, quindi seleziona semplicemente “Ottieni automaticamente l’indirizzo del server DNS” invece.

La misura di prevenzione: il tuo router locale potrebbe essere configurato per operare come un server DNS, creando un pass-through DNS ai server del tuo ISP. Su reti molto trafficate, questo potrebbe sovraccaricare le capacità del router. Cambia le impostazioni DHCP della tua rete per accedere direttamente ai tuoi server DNS.

Singola stazione di lavoro incapace di connettersi alla rete

Se solo una singola stazione di lavoro mostra il messaggio “No internet” quando si apre un browser web, di solito possiamo assumere che il resto della rete sia sano e rivolgere la nostra attenzione a qualsiasi hardware e software che è particolare a questo sistema.

La soluzione rapida: Per risolvere questo problema di rete, iniziate eliminando le ovvie barriere di comunicazione come un cavo difettoso, un segnale WiFi scarso, una scheda di rete difettosa o driver errati. Assicurati che l’adattatore di rete della workstation sia configurato con l’IP corretto, la subnet e i server DNS.

Se questo non risolve il problema, controlla qualsiasi software firewall sul dispositivo per garantire che le porte necessarie siano aperte alla rete esterna. Le porte comuni includono 80 e 443 per il traffico web, più 25, 587, 465, 110 e 995 per la posta elettronica.

La misura preventiva: di solito è meglio lasciare tutte le impostazioni TCP/IP della workstation su “Assegnato automaticamente”. Usa un server DHCP per distribuire una configurazione uniforme a tutti i dispositivi della rete. Se è necessario un IP statico su una particolare stazione di lavoro o server, la maggior parte dei server DHCP permette la possibilità di creare mappature IP statiche.

Incapace di connettersi alle condivisioni locali di file o stampanti

I problemi di condivisione sono tra i problemi di rete più difficili da risolvere, a causa del numero di componenti che devono essere configurati correttamente.

Più comunemente, i problemi di condivisione sorgono a causa di conflitti tra ambienti di sicurezza misti. Anche versioni diverse dello stesso sistema operativo a volte usano modelli di sicurezza leggermente diversi, che possono rendere difficile l’interconnessione delle stazioni di lavoro.

La soluzione rapida: Possiamo curare i problemi di condivisione nel modo più efficiente esaminando le possibilità in questo ordine:

  1. Assicurarsi che i servizi richiesti siano in funzione. Sui sistemi Windows, i servizi server, TCP/IP NetBIOS Helper, workstation e browser devono essere tutti in esecuzione. Sulle macchine Linux, Samba è il componente principale richiesto per condividere con i sistemi Windows.
  2. Controlla i tuoi firewall. È molto comune che il firewall di una stazione di lavoro sia configurato per bloccare il traffico di condivisione di file e stampanti, specialmente se viene installato un nuovo pacchetto antivirus che introduce un proprio firewall. I problemi di firewall possono esistere anche a livello di hardware, quindi assicuratevi che i router o gli switch gestiti stiano passando il traffico di condivisione all’interno della subnet. Parlando di subnet….
  3. Assicurati che tutte le stazioni di lavoro siano sulla stessa subnet. Questo problema appare tipicamente solo su reti complesse, tuttavia, anche le reti semplici a volte hanno apparecchiature static-IP con una subnet impropriamente configurata. Il risultato è che il traffico esterno si muove bene, mentre il traffico interno si scontra con blocchi stradali inaspettati.
  4. Tutti gli adattatori di rete Windows dovranno avere File and Printer Sharing for Microsoft Networks, Client for Microsoft Networks, e NetBIOS over TCP/IP abilitati.
  5. Una volta che i controlli di cui sopra sono passati, è finalmente il momento di controllare il colpevole più probabile, i permessi. Ci sono più livelli di accesso richiesti, ognuno con la propria interfaccia all’interno del sistema operativo. Controlla per:

  • Sistemi configurati con il gruppo di lavoro o il dominio sbagliato.
  • HomeGroup non configurato correttamente.
  • Tipo di rete impostato su Pubblico.
  • Permessi NTFS non corretti.

La rete locale non riesce a connettersi a Internet

Questa situazione può essere intermittente o persistente. Spesso, l’aspetto più difficile nel trattare qualsiasi problema di rete esterna è trovare l’azienda responsabile. E poi incaricarli di risolvere il problema, in particolare con guasti intermittenti che sono difficili da rintracciare. A volte può essere un problema tale che le organizzazioni dovranno cambiare provider internet per risolvere il problema.

La soluzione rapida: Un riavvio del router e del modem è il primo ordine del giorno. L’utilità tracert poi può essere utilizzata per identificare le interruzioni di comunicazione. Sarà chiaramente a singhiozzo sul particolare salto del router che sta causando il problema. Contatta il tuo ISP con le tue scoperte, fornendo screenshot se necessario.

La misura preventiva: per evitare il puntare il dito che può impedire una rapida risoluzione dei problemi esterni, fai qualche ricerca per assicurarti di procurarti la connettività solo da fornitori locali Tier 1. Gli altri ISP sono più che felici di venderti il servizio, tuttavia, stanno semplicemente sfruttando la connessione Tier 1, poiché non possiedono effettivamente l’infrastruttura nella tua zona.

L’obiettivo è quello di rimuovere quanti più intermediari possibile, in modo che quando (non se) si verifica un problema, una telefonata è tutto ciò che è necessario per identificare il problema e far lavorare i tecnici su di esso.

Prestazioni Internet lente

Le prestazioni lente sono in genere dovute alla congestione, o a volte a connessioni di scarsa qualità che si sono corrose o altrimenti deteriorate. La congestione può non essere direttamente collegata all’esaurimento della larghezza di banda, in quanto una singola porta sovraccarica su uno switch o router può diminuire le prestazioni della rete.

Questo può essere particolarmente vero sulle linee affittate dove ci si aspetta una larghezza di banda dedicata, ma i test di velocità indicano che la rete non sta raggiungendo il suo potenziale nominale.

La soluzione rapida: Usare siti web di test di velocità, conducendo test da server geograficamente remoti. Questo può individuare le aree di congestione sulla rete dell’ISP. Nel caso di internet via cavo, la rete locale è condivisa tra i tuoi vicini, impegnando il tuo ISP a un costoso aggiornamento della larghezza di banda quando si verifica la saturazione. Segnalate le vostre scoperte al vostro ISP in modo che possano prendere provvedimenti per risolvere il problema.

I server DNS sono un aspetto spesso trascurato delle prestazioni di Internet. L’uso di server DNS non corretti può provocare una congestione del routing o problemi di bilanciamento del carico. Mentre in genere si dovrebbero usare le impostazioni DNS del proprio ISP quando possibile, è possibile che il traffico venga instradato attraverso cache web sovraccariche. Puoi temporaneamente regolare le tue impostazioni DNS per usare OpenDNS invece.

La misura preventiva: se le prestazioni di internet sono critiche, dovrai procurarti una connettività adeguata. Anche se internet via cavo può essere poco costoso, potresti prepararti a frequenti critiche da parte dei dipendenti. Un operatore DSL locale può offrire una migliore affidabilità per un costo leggermente più alto, ma per le prestazioni più costanti, si può scoprire che una linea affittata costosa è un requisito per la vostra organizzazione.

C’è un sacco di aiuto là fuori – usalo!

La buona notizia è che ci sono una pletora di risorse per la risoluzione dei problemi e la risoluzione dei problemi di rete, e molti di loro sono gratuiti e integrati nella maggior parte dei sistemi operativi. Ping, tracert, ipconfig, nslookup e speedtest.net dovrebbero essere nel primo cassetto del toolkit di ogni amministratore.

Utility più avanzate come Wireshark forniscono un’analisi dettagliata dei potenziali punti di inciampo della rete, mentre gli strumenti di wardriving possono essere chiamati per identificare le prestazioni WiFi o i problemi di interferenza.

Armato con una conoscenza più profonda di come funziona la tua rete, puoi essere preparato per l’inevitabile, e puoi anche addestrare gli utenti finali a risolvere da soli i problemi semplici. La tua reputazione di eroe della rete continua a vivere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.