Site Overlay

Come funziona il vetro antiproiettile?

Il vetro antiproiettile fornisce un’ulteriore misura di sicurezza per proteggere la vostra proprietà aziendale, la casa o i veicoli. Come altri materiali, il vetro antiproiettile non è completamente impenetrabile. Quindi il termine più accurato per il vetro antiproiettile è “vetro resistente ai proiettili o vetro balistico corazzato”.

In effetti, nessun vetro antiproiettile può veramente proteggere dai missili. Riducono solo la quantità di moto assorbendo parte dell’energia dei proiettili – sfortunatamente i proiettili non rimbalzano sulle auto come si vede nei film. Qui, copriremo come funziona il vetro antiproiettile e i vantaggi di avere un vetro blindato sul vostro veicolo. La sicurezza di avere un vetro blindato. Di cosa è fatto il vetro antiproiettile? Parleremo anche del materiale del vetro antiproiettile e di come Armormax salva vite dal 1993.

Iniziamo con la storia del vetro antiproiettile:

La storia del vetro antiproiettile

Edouard Benedictus (1878 – 1930) era un chimico francese che brevettò il vetro antiproiettile nel 1909. La celluloide fu usata tra le due lastre di vetro nella versione iniziale del vetro antiproiettile. Nel corso del tempo, altri hanno introdotto molti altri modi utilizzando diversi materiali di vetro antiproiettile con efficacia variabile.

Alcuni anni fa, il polivinilbutirrale (PVB) era il materiale più comunemente usato per la produzione di vetro antiproiettile. Al giorno d’oggi, è comune utilizzare fogli di policarbonato (PU) o fogli acrilici per stratificare il vetro e fornire la protezione al livello desiderato. Armormax® usa solo vetro blindato in poliuretano (PU) e anche se è più costoso nella stratificazione, riduce notevolmente quella delaminazione e foschia che può verificarsi nella vecchia tecnologia e che è fatta con i materiali PVB e la tecnologia PU permette una migliore trasparenza nell’aspetto e durata. Questi forniscono un livello sufficiente di protezione contro pistole, fucili ad alta potenza e altre armi.

Il principio di funzionamento del vetro antiproiettile

Prima di parlare di come è fatto il vetro antiproiettile, parliamo del principio di funzionamento del vetro antiproiettile. Perché un vetro normale si frantuma contro un proiettile?

Il vetro normale non offre molta resistenza contro i proiettili – essendo spesso solo 3 mm nelle normali auto standard che vengono spedite sulle auto dalla fabbrica. Perché quando un proiettile colpisce una lastra di vetro, l’energia del proiettile spinge contro il vetro. Di conseguenza, fa delle fratture nel punto in cui colpisce lungo le linee di debolezza. Danneggiare il vetro in questo modo può essere più pericoloso. Perché potreste essere al sicuro dai proiettili, ma i frammenti e le schegge di vetro possono uccidervi.

Armormax Ballistic Glass Designs Bulletproof Glass Quarter Pieces

Hai mai preso una palla da baseball in rapido movimento? Se sì, avrete familiarità con il modo di spostare gradualmente le mani indietro per ridurre la velocità della palla. Il movimento della mano riduce la forza sulla vostra mano in modo che la presa faccia meno male.

Scientificamente, la velocità con cui cambia il momento della palla è uguale alla forza che la palla mette sulle vostre mani. Pertanto, cambiando la quantità di moto della palla diminuisce gradualmente la forza sulla mano.

In parole povere, se fermi la palla all’istante, ti farà più male. E, se impiegate due secondi per fermare la palla spostando le mani indietro, vi farà meno male. La stessa regola si applica nel caso di una cassa di vetro ordinaria e antiproiettile.

Il vetro non può muoversi come la vostra mano. Quando un proiettile colpisce il vetro, non può assorbire gradualmente l’energia. Di conseguenza, il vetro si frantuma e il proiettile continua a muoversi con lo stesso slancio. D’altra parte, il vetro antiproiettile riduce la quantità di moto del proiettile grazie ai suoi strati multipli di vetro e fogli di plastica.

Di cosa è fatto il vetro antiproiettile?

Le aziende usano diversi materiali di vetro antiproiettile per fornire diversi livelli di protezione. Alcuni vetri possono proteggerti solo da tre proiettili da 9mm e altri possono proteggerti da proiettili da 50 Cal BMG. Ad Armormax® progettiamo ogni pezzo di vetro per adattarsi esattamente al veicolo che stiamo blindando secondo le specifiche del pacchetto desiderato.

Campione di vetro blindato

Nella scelta dei materiali, i produttori di vetro antiproiettile non considerano solo la forza del materiale ma anche la chiarezza ottica. L’acrilico e il policarbonato sono i due tipi di resine più popolari che hanno entrambe queste caratteristiche. Questi sono estremamente solidi e hanno un alto livello di chiarezza ottica. Quindi queste sono le scelte più popolari nell’ultimo decennio.

1. Vetro acrilico resistente alle pallottole

Si tratta di un singolo foglio di acrilico spesso 3/4 di pollice che è progettato per un uso convenzionale. Quindi fornisce una protezione di base e cade nella categoria di livello B4. Questi tipi di occhiali possono proteggerti solo da alcuni proiettili da 9mm.

2. Vetro resistente alle pallottole in policarbonato

Questo vetro è fatto stratificando poliuretano con policarbonato tra le lastre di vetro. Fornisce tre diversi livelli di protezione dai proiettili (vedi i nostri livelli di blindatura):

Livello B4: Stratificazione in policarbonato con la protezione di 21 mm di spessore che può proteggervi da 9 mm a .44 magnum ad alta potenza di colpi di pistola.

B5 Livello: Questo tipo di vetro è quasi 1 pollice di spessore che fornisce una protezione significativa contro i fucili tra cui un AK-47.

B6 Livello e oltre: È il tipo più forte di vetro in policarbonato resistente ai proiettili. Il vetro parte da 39 mm di spessore e può proteggere contro i tre colpi mortali di un .308, 223, AR-15 o altri fucili ad alta potenza. C’è persino un vetro per resistere a più colpi AP o una protezione contro un .50 cal.

Come fare un vetro antiproiettile?

Il vetro antiproiettile comune è fatto da vetro e plastica. Il vetro può avere uno spessore di 10 mm. La plastica è una pellicola sottile che viene inserita tra gli strati di vetro.

Una pellicola sottile viene posta tra le due lastre di vetro per fare un semplice vetro antiproiettile a base di PVB. Dopo il riscaldamento e la pressatura, la plastica si fonde e crea un forte legame tra le lastre di vetro.

Applicare la temperatura fino a 150C e la pressione quasi 13 a 14 volte più della pressione atmosferica in un’autoclave. La difficoltà principale in questo processo è rimuovere l’aria dagli strati di vetro. L’aria intrappolata rende il legame più debole e influenza le proprietà ottiche del vetro antiproiettile.

Quanto è spesso il vetro antiproiettile?

Lo spessore del vetro antiproiettile dipende dal numero di strati. Un semplice vetro antiproiettile è fatto di tre fogli, cioè due fogli di vetro e uno strato di plastica in mezzo. Semplicemente, il vetro è molto spesso rispetto al vetro normale.

Armormax Ballistic Glass Designs Bulletproof Glass Windows

È possibile aggiungere uno strato nel vetro per aumentare il livello di protezione. Più strati offrono più protezione. Tuttavia, l’aggiunta di più strati può ridurre la chiarezza ottica e sonora. Lo spessore del vetro dipende dall’uso del vetro. Per esempio:

Vetro blindato (livello B4): È spesso 21 mm e può fermare i proiettili delle pistole.

Vetro di rango B7: È un vetro spesso 70mm che può proteggere contro un fucile ad alta potenza.

Come funziona il vetro antiproiettile?

Come abbiamo già detto che strati alternativi di plastica possono assorbire la forza di un proiettile. Prima di tutto, il proiettile perfora il primo strato di materiale. Ma, lo strato successivo di policarbonato resiste saldamente contro il proiettile. Quindi ridurrà la quantità di moto del proiettile a assorbendo il colpo attraverso una serie di strati.

Se il proiettile ha ancora abbastanza energia, perforerà lo strato successivo di materiale. Questo ridurrà ulteriormente la quantità di moto del proiettile. Il processo continua fino a quando uno dei due proiettili si ferma o perfora l’intera barriera. Tuttavia, anche se il vetro antiproiettile non riesce a fermare il proiettile, diminuirà la velocità in modo drammatico. Tutto ciò che Armormax® produce è certificato indipendentemente e abbiamo centinaia di test sui nostri prodotti per verificare i livelli di sicurezza e protezione a cui ci atteniamo nel fornire i nostri veicoli.

In chiusura…

Certamente, il vetro antiproiettile è più efficace rispetto al vetro semplice. Perché il vetro semplice non può ridurre lo slancio del proiettile, della mazza, della roccia o dell’oggetto con l’intento di nuocere. Il vetro antiproiettile può fermare i proiettili di molte pistole. Tuttavia, non può fermare i proiettili di pistole potenti, ma riduce drasticamente la velocità dei proiettili. Ecco perché molti esperti lo chiamano vetro antiproiettile invece di chiamarlo vetro antiproiettile come quello che si usa comunemente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.