Site Overlay

Cosa non spremere?

di Gene Mehl
(Pittsburg, CA)

Ciao a tutti,
Sono nuovo nel mondo dei succhi e ho visto un sacco di grandi informazioni su come, cosa e perché spremere, ma non molto su cosa NON spremere! Sarebbe bello sapere quali bucce, semi, scorze, radici o cime verdi non dovrebbero essere usati nel succo e perché, (tossici, velenosi, amari, zuccheri estremi, ecc.) C’è una lista compilata di cosa non succhiare e perché? Ci sono così tante varietà di prodotti là fuori che sarebbe difficile coprirle tutte, soprattutto perché viviamo tutti in diversi stati, paesi, ecc. dove abbiamo vari tipi di frutta e verdura.
Posso, tuttavia, elencarne alcuni comuni negli Stati Uniti di cui tutti dovremmo essere a conoscenza.

    Scorze di agrumi (arance, pompelmi): Non è la fine del mondo se lo fai, ma le bucce di agrumi come arance e pompelmi contengono un olio indigesto che è duro per il nostro stomaco. Limoni e lime sono esclusi da questa lista in quanto vanno bene da spremere interi.
    Le cime di carota: Le cime di carota non sono commestibili. Sono tossiche e non dovrebbero essere mangiate o spremute.
    Pelle di papaia: Oltre a strappare il vostro spremiagrumi, queste non sono commestibili e non possono essere spremute.
    Semi di mela: Mentre a molte persone piace la comodità di buttare una mela intera nello spremiagrumi, io non lo faccio per questo motivo: I semi contengono una piccola quantità di arsenico e non dovrebbero essere spremuti. Mentre lo spremiagrumi di solito li rimuove in modo sicuro, penso solo che sia meglio non spremere i semi (è anche più facile per lo spremiagrumi!).
    Pispe selvatiche: Le pastinache coltivate vanno bene, ma quelle selvatiche no, perché contengono diversi veleni.

Una buona regola empirica per chiedersi se si può spremere qualcosa o no è chiedersi se è commestibile. Se lo è, allora la maggior parte delle volte si può spremere. Se non lo è, allora state alla larga.
Alcune cose che la gente non si rende conto che si possono spremere sono le patate, le scorze di melone (l’anguria è un buon esempio, ci sono sostanze nutritive nel verde e nel bianco), e i raspi d’uva. Molte persone succhiano anche le bucce d’ananas, ma io non lo faccio perché sono molto dure per lo spremiagrumi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.