Site Overlay

Juan Bautista de Anza

Da The Spanish Borderlands: A Chronicle of Old Florida and the Southwest di Herbert E. Bolton (Yale University Press, 1921)

(1736-88). Il comandante militare ed esploratore spagnolo Juan Bautista de Anza percorse la prima strada via terra dal deserto del Sonoran alla costa della California. Nel 1775-76 Anza guidò un gruppo di più di 240 persone dal Messico alla penisola di San Francisco. Essi stabilirono il primo insediamento europeo a San Francisco.

Anza nacque nel luglio 1736, probabilmente nel presidio (insediamento militare) di Fronteras, Sonora, Messico. Suo padre era il comandante del presidio, e suo nonno era comandante del presidio di Janos, Chihuahua, Messico. Anza fu molto probabilmente educato a Città del Messico. Entrò nell’esercito nel 1752. Nel 1761 fu promosso capitano e fu comandante del presidio di Tubac (nell’attuale Arizona).

A quel tempo la Spagna controllava il Messico e parte di quelli che oggi sono il Texas, l’Arizona, il Nuovo Messico e la California. Il governo spagnolo era preoccupato perché altri governi europei, specialmente quello russo e britannico, stavano minacciando il territorio spagnolo in California. La Spagna voleva rafforzare la sua presenza in California. Per contribuire a questo piano, Anza ricevette l’ordine di trovare un percorso via terra per i rifornimenti e i coloni dal deserto del Sonoran alla California. Il deserto del Sonoran copre parti dell’Arizona meridionale e della California, così come il Messico settentrionale.

Anza lasciò Tubac nel gennaio 1774 con un piccolo gruppo di soldati, missionari (incluso Francisco Garcés) e altri. Con l’aiuto dei nativi americani Yuman, viaggiarono lungo i fiumi Gila e Colorado attraverso il deserto e le montagne di San Jacinto fino a raggiungere la missione San Gabriel nel marzo 1774. La missione si trovava vicino a quella che oggi è Los Angeles, in California. Il gruppo continuò verso nord fino a raggiungere il presidio di Monterey in aprile. Al suo ritorno a Tubac, Anza ricevette l’ordine di guidare un gruppo di circa 240 soldati e coloni, inclusi donne e bambini, verso la penisola di San Francisco.

Anza e il resto della spedizione iniziarono il loro viaggio di 1.800 miglia (2.900 chilometri) nell’ottobre 1775. Partirono da Tubac e raggiunsero la missione San Gabriel nel gennaio 1776. Poi continuarono a risalire la costa fino a raggiungere il presidio di Monterey in marzo. Anza continuò fino a San Francisco, dove scelse i luoghi per un presidio e una missione. A giugno i coloni si erano trasferiti a San Francisco, e Anza era tornato in Messico.

In riconoscimento dei suoi risultati, Anza fu nominato governatore del Nuovo Messico nel 1777. Mantenne la carica fino al 1787. Nell’ottobre 1788 fu nuovamente nominato comandante del presidio di Tubac. Anza rimase comandante solo per pochi mesi prima della sua morte improvvisa il 19 dicembre 1788.

Il Juan Bautista de Anza National Historic Trail segue il percorso che Anza fece attraverso l’Arizona e la California. Il sentiero di 1.200 miglia (1.930 chilometri) inizia a Nogales, Arizona, e finisce a San Francisco. I siti lungo il percorso commemorano il viaggio di Anza e dei coloni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.