Site Overlay

Kumquat: Il frutto ricco di antiossidanti che aumenta l’immunità e sostiene la digestione

Kumquat - Dr. Axe

Anche se è solo un po’ più grande di un’oliva, il kumquat riesce a fornire un potente pugno di nutrienti. Provenendo dalla stessa famiglia di piante dell’arancia, i kumquat sono una delle migliori fonti di vitamina C e di fibre che si possano avere nella propria dieta.

Ha anche un sapore molto particolare e può essere gustato in una varietà di modi diversi. Dolce all’esterno ma aspro al centro, alcuni spicchi di questo delizioso frutto possono speziare tutto, dai piatti principali alle marmellate e oltre. Inoltre, è l’unico agrume che non richiede alcuno sforzo – basta sciacquarlo e goderselo, senza bisogno di sbucciarlo.

Vuoi qualche altro motivo per prendere questo delizioso frutto la prossima volta che vai a fare la spesa? Continua a leggere per saperne di più sul frutto del kumquat.

Cos’è il kumquat?

Il kumquat, chiamato anche cumquat, è un tipo di albero che appartiene alla famiglia degli agrumi ed è originario dell’Asia meridionale. L’albero del kumquat produce un piccolo frutto che assomiglia a una piccola arancia. Il frutto è di forma ovale con lo stesso colore vibrante di un’arancia, e la dimensione del kumquat è tipicamente poco più di un pollice di lunghezza.

Molti descrivono il gusto del kumquat come molto acido e leggermente dolce. Questo perché, a differenza di altri agrumi, i kumquat possono essere consumati con la buccia. Anche se la polpa ha un sapore distintamente aspro, la buccia in realtà fornisce una dose extra di dolcezza. Oltre a consumare questo gustoso frutto così com’è, è anche un’ottima aggiunta a marmellate, insalate e prodotti da forno.

Inoltre, non solo il kumquat ha un sapore delizioso, ma è stato anche associato a una vasta gamma di benefici per la salute. Ricco di fibre, antiossidanti, vitamine e minerali, il kumquat può aiutare ad aumentare la perdita di peso, migliorare l’immunità e promuovere la salute dell’apparato digerente, dandoti una ragione in più per provare questo gustoso agrume.

Benefici

  1. Ricco di antiossidanti
  2. Aumenta l’immunità
  3. Sostiene la salute digestiva
  4. Aiuta a perdere peso
  5. Associato a un minor rischio di cancro

1. Ricco di antiossidanti

Gli antiossidanti sono composti che aiutano a neutralizzare i radicali liberi dannosi nel corpo, prevenendo i danni ossidativi alle cellule e diminuendo il rischio di malattie croniche. Gli antiossidanti giocano anche un ruolo centrale nella salute, con alcune ricerche che mostrano che i radicali liberi potrebbero essere coinvolti nello sviluppo di condizioni come l’artrite reumatoide, malattie cardiache e malattie autoimmuni. (1)

I kumquat sono ricchi di antiossidanti che combattono le malattie e possono aiutare a promuovere una salute migliore. Inoltre, i kumquat sono anche l’unico agrume che può essere consumato con la buccia, che contiene una quantità ancora più concentrata di antiossidanti rispetto alla polpa. (2) Il consumo di una o due porzioni al giorno può aiutare ad allontanare le malattie e migliorare la salute generale.

2. Rafforza l’immunità

Come altri agrumi, i kumquat sono ricchi di vitamina C, un nutriente importante che porta grandi benefici quando si tratta di rafforzare l’immunità. Infatti, uno studio condotto in Svizzera ha dimostrato che ottenere abbastanza vitamina C potrebbe aiutare a migliorare i risultati di condizioni come diarrea, malaria e polmonite. Inoltre, la vitamina C è stata in grado di migliorare i sintomi e ridurre la durata delle infezioni respiratorie, come il raffreddore. (3)

I kumquat sono anche ricchi di antiossidanti, che possono prevenire l’accumulo di radicali liberi per ridurre il rischio di malattie croniche. Secondo una revisione pubblicata su Current Topics in Medicinal Chemistry, gli antiossidanti alimentari possono anche migliorare la funzione immunitaria e proteggere dalle infezioni causate da batteri, virus e parassiti per aiutare a massimizzare la salute. (4)

3. Supporta la salute digestiva

Uno dei maggiori benefici del kumquat è il suo impressionante contenuto di fibre. La fibra aiuta ad aggiungere massa alle feci per mantenerle regolari e prevenire problemi come la stitichezza. La fibra può anche giovare ad altri aspetti della salute dell’apparato digerente, con alcune ricerche che dimostrano che potrebbe proteggere dalle malattie infiammatorie intestinali e prevenire le ulcere intestinali. (5, 6) Non solo, ma alcuni studi hanno anche scoperto che una dieta ricca di fibre è associata a un rischio ridotto di cancro colorettale. (7)

Con ben 6,5 grammi di fibre per porzione, i kumquat sono in cima alle classifiche come uno dei migliori alimenti ricchi di fibre disponibili. Includi una porzione o due nella tua dieta quotidiana insieme ad altri alimenti ricchi di fibre per mantenere il tuo sistema digestivo senza problemi.

4. Aiuta a perdere peso

I kumquat sono poveri di calorie ma ricchi di fibre, il che li rende un’eccellente aggiunta alla dieta per la perdita di peso. Infatti, una singola porzione di kumquat può soddisfare fino al 26% del tuo fabbisogno giornaliero di fibre e fornisce solo 71 calorie. La fibra si muove lentamente attraverso il corpo non digerita, contribuendo a rallentare lo svuotamento dello stomaco e a farti sentire più pieno più a lungo per ridurre l’assunzione di cibo e aiutarti a perdere peso velocemente. (8)

Aggiungere il kumquat alla tua dieta è un modo semplice per frenare le voglie e aumentare la perdita di peso. Prova a sostituire gli spuntini ad alto contenuto calorico con una porzione di kumquat o a spargere fette di kumquat sulle tue insalate per aumentare il contenuto di fibre e aiutare i chili a scivolare via.

5. Associato a un minor rischio di cancro

Grazie al loro incredibile contenuto di antiossidanti, non c’è da meravigliarsi che mangiare agrumi come il kumquat sia stato associato a un minor rischio di cancro. Infatti, gli agrumi come kumquat, arance, limoni e lime sono spesso considerati alcuni dei migliori alimenti antitumorali che si possono aggiungere alla propria dieta.

Secondo uno studio condotto in Corea, il consumo frequente di agrumi è stato collegato a un rischio inferiore del 10% di cancro al seno. (9) Altri studi hanno avuto risultati simili, mostrando che il consumo di agrumi è stato associato a un rischio inferiore di cancro al pancreas, all’esofago e allo stomaco. (10, 11, 12)

Kumquat - Dr. Axe

Nutrizione

Il kumquat è un alimento molto denso di nutrienti, il che significa che contiene molte vitamine e minerali per una bassa quantità di calorie. In particolare, i kumquat sono molto ricchi di fibre e vitamina C, ma contengono anche una buona quantità di manganese, calcio e vitamina A.

100 grammi di kumquat (o circa cinque piccoli frutti) contengono circa: (13)

  • 71 calorie
  • 15,9 grammi di carboidrati
  • 1,9 grammi di proteine
  • 0,9 grammi di grassi
  • 6,5 grammi di fibre alimentari
  • 43,9 milligrammi di vitamina C (73% DV)
  • 0.1 milligrammo di manganese (7 per cento DV)
  • 62 milligrammi di calcio (6 per cento DV)
  • 290 unità internazionali di vitamina A (6 per cento DV)
  • 186 milligrammi di potassio (5 per cento DV)
  • 0,1 milligrammo di rame (5 per cento DV)
  • 0.1 milligrammo di riboflavina (5 per cento DV)
  • 0,9 milligrammi di ferro (5 per cento DV)
  • 20 milligrammi di magnesio (5 per cento DV)
  • 17 microgrammi di folato (4 per cento DV)

In aggiunta ai nutrienti elencati sopra, i kumquat contengono anche una piccola quantità di acido pantotenico, fosforo, vitamina B6 e niacina.

Usi nell’Ayurveda e nella MTC

Gli agrumi come il kumquat sono ampiamente utilizzati nelle pratiche della medicina olistica, come l’Ayurveda e la medicina tradizionale cinese. Grazie alle loro proprietà salutari e all’impressionante profilo nutrizionale, sono considerati una parte inestimabile della dieta e sono spesso usati per trattare una varietà di disturbi.

Nella medicina tradizionale cinese, si pensa che il kumquat aiuti ad alleviare la tosse e a rimuovere il catarro dalla gola. Si crede anche che riduca i sintomi del raffreddore e lenisca il mal di gola, motivo per cui viene spesso trasformato in un tè delizioso e saporito per dare sollievo.

La dieta ayurvedica, nel frattempo, promuove il consumo stagionale, quindi è meglio gustare i kumquat tra novembre e marzo, quando sono al loro massimo. Come altri agrumi, il kumquat è considerato rinfrescante, alcalinizzante e altamente nutritivo. Si pensa anche che aiuti a disintossicarsi, promuova una corretta idratazione e stimoli la produzione di saliva.

Kumquat vs. Loquat vs. Orange

Kumquat e arance sono entrambi considerati agrumi e appartengono alla famiglia delle Rutaceae. Ci sono diverse varietà di arance disponibili, dalle arance rosse alle arance navel e alle arance comuni. Certamente condividono alcune somiglianze in termini di aspetto, ma vengono consumate in modo diverso. Anche se la buccia dell’arancia viene talvolta grattugiata per fare la scorza d’arancia o usata per produrre oli essenziali, come l’olio essenziale di neroli, non viene comunemente consumata insieme al frutto. Quando si mangia il kumquat, invece, si raccomanda di mangiare anche la buccia per aggiungere un po’ di dolcezza e fibre extra.

Il nespolo, invece, è un tipo di frutto che proviene da un arbusto o da un albero in fiore. Molto simile al kumquat, le nespole sono di forma ovale e il loro colore varia dal giallo all’arancione. Tuttavia, appartengono alla famiglia delle rose e sono più vicine alle fragole e alle pere che ai kumquat.

In termini di nutrizione, i kumquat sono i più ricchi di calorie, ma sono anche significativamente più ricchi di fibre, e mentre sia i kumquat che le arance sono ricche fonti di vitamina C, i loquat sono effettivamente più ricchi di vitamina A. Tutti e tre, comunque, possono essere inclusi e goduti con moderazione come parte di una dieta sana ed equilibrata.

Ricette

Si sta chiedendo dove comprare i kumquat? La stagione dei kumquat va da novembre a marzo, e a seconda di dove vivi, potresti essere in grado di trovare questo frutto nella sezione prodotti del tuo negozio di alimentari locale durante questi mesi. I kumquat si trovano spesso anche nei mercati agricoli e nei rivenditori online.

A differenza di altri agrumi, i kumquat possono essere consumati così come sono, con la buccia e tutto il resto. Molte persone raccomandano di tagliare il kumquat e spremere un po’ di succo prima di mangiarlo per ridurre l’asprezza.

I kumquat possono anche essere aggiunti alle tue ricette preferite, dai piatti principali ai dolci e oltre. Infatti, i kumquat possono portare un’esplosione di sostanze nutritive alle insalate e possono completare perfettamente i piatti di carne saporiti. Molte persone lo spolverano anche con un po’ di zucchero o lo usano per fare la marmellata di kumquat per un condimento piccante per i piatti dolci.

Cercate qualche nuova idea su come mangiare il kumquat? Ecco alcune deliziose ricette che puoi provare a casa per approfittare dei molti benefici che questo agrume ha da offrire:

  • Tagina di kumquat
  • Biscotti d’avena al cocco di kumquat
  • Pollo al basilico con kumquat
  • Marmellata di kumquat alla vaniglia Marmellata
  • Insalata di cavolo kumquat

Storia

L’albero del kumquat è originario dell’Asia meridionale ma è stato coltivato in molte aree, come l’India, Taiwan, il Giappone e le Filippine, nel corso della storia. La prima menzione del frutto del kumquat può essere fatta risalire al 12° secolo in Cina.

Il frutto non fu effettivamente introdotto in Europa, però, fino al 1846 dal botanico scozzese Robert Fortune, lo stesso scienziato che fu anche accreditato per aver rubato la pianta del tè dalla Cina e averla portata in India per conto della British East India Co.

Interessante, il frutto è stato considerato parte della famiglia degli agrumi fino al 1915, quando un nuovo sistema di tassonomia ha collocato il kumquat nel proprio genere, Fortunella. Tuttavia, ricerche recenti dimostrano che il kumquat appartiene di fatto alla famiglia degli agrumi, dando loro il nome scientifico di Citrus japonica.

Rischi ed effetti collaterali

Anche se sicuro per la maggior parte delle persone, sono state segnalate reazioni allergiche agli agrumi. Se si verificano sintomi di allergia alimentare, come orticaria, rossore, prurito o gonfiore, interrompere immediatamente l’uso e consultare il medico.

Inoltre, i kumquat sono molto ricchi di fibre. Mentre questo è sicuramente benefico in termini di salute, aumentare l’assunzione di fibre troppo rapidamente può portare a effetti collaterali indesiderati, come gonfiore, crampi e diarrea. Assicurati di aumentare l’assunzione gradualmente e di bere molta acqua per valutare la tua tolleranza e ridurre il rischio di effetti collaterali. Se si verificano sintomi avversi, si può considerare di diminuire l’assunzione.

Pensieri finali

  • La pianta del kumquat è un tipo di albero che appartiene alla famiglia degli agrumi. Produce un frutto arancione di forma ovale che assomiglia a una piccola arancia.
  • A differenza di altri agrumi, il kumquat può essere consumato con la buccia, dandogli un sapore aspro ma dolce molto distinto.
  • I kumquat sono poveri di calorie ma ricchi di fibre, vitamina C e antiossidanti.
  • Includere questo frutto nella tua dieta può aiutarti a perdere peso, migliorare la salute dell’apparato digerente e rafforzare la funzione immunitaria. Il consumo regolare di agrumi come il kumquat è stato anche associato a un rischio ridotto di diversi tipi di cancro.
  • I kumquat possono essere facilmente incorporati in una dieta che promuove la salute. Mangiateli così come sono per uno spuntino sano, o aggiungeteli a insalate, piatti salati e dessert per un extra zip di sapore e nutrienti.

Leggi il prossimo: Yuzu: 6 benefici per la salute di un agrume unico

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.