Site Overlay

La risposta del cortisolo allo stress: Il ruolo dell’aspettativa e della regolazione anticipatoria dello stress

Una risposta fisiologica esacerbata allo stress è associata allo sviluppo di disturbi legati allo stress (ad esempio, depressione e disturbi d’ansia). Recentemente, è stato proposto che gli individui con alte aspettative di essere in grado di affrontare situazioni stressanti attivino meccanismi di regolazione durante l’anticipazione dell’evento stressante che migliorerebbero la regolazione dello stress. Per testare questa ipotesi, 52 donne in giovane età adulta (M = 21.06; SD = 2.58) hanno anticipato ed eseguito un compito di stress in laboratorio dopo aver ricevuto un feedback fasullo positivo o negativo sulle loro capacità di affrontare eventi stressanti. La variabilità della frequenza cardiaca e il cortisolo salivare sono stati valutati durante il protocollo sperimentale. I partecipanti che hanno ricevuto un feedback positivo fasullo (cioè il gruppo High Expectancy) hanno mostrato una valutazione cognitiva anticipatoria dello stress più positiva (cioè, hanno anticipato il compito di stress come meno minaccioso/sfidante, e hanno percepito di essere più capaci di affrontarlo), e hanno mostrato una minore risposta del cortisolo allo stress. Inoltre, una valutazione cognitiva anticipatoria dello stress più positiva è stata associata a una migliore regolazione anticipatoria dello stress (indicizzata come una minore diminuzione della variabilità della frequenza cardiaca), che ha portato a una minore risposta di cortisolo. I nostri risultati indicano che le persone con aspettative positive avviano meccanismi di regolazione anticipatoria dello stress che migliorano la regolazione della risposta fisiologica allo stress. L’aspettativa e la regolazione anticipatoria dello stress possono essere meccanismi chiave nello sviluppo e nel trattamento dei disturbi legati allo stress.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.