Site Overlay

Lato oscuro dei social media: Come individuare i profili falsi

Non importa quale piattaforma di social media tu preferisca, la conversazione online può spesso essere piena di discorsi che non provengono da persone reali. Gli esperti dicono che ci sono miliardi di account falsi là fuori e possono essere difficili da individuare.

“È spiacevole. Ma è ciò che è stato imposto nel corso degli anni come normale”, ha detto Daymon Patterson, noto anche online come Daym Drops, un critico gastronomico su internet con sede nel Connecticut.

Daym si è fatto un nome su YouTube quasi un decennio fa. “Per me, tutto è cambiato nell’ottobre del 2012”, ha detto Daym. È stato quando ha pubblicato un video su YouTube in cui recensiva un doppio cheeseburger e patatine fritte del fast-food. Inutile dire che il cibo gli è piaciuto e la gente ha gravitato intorno ai suoi video.

Ora, Daym ha un grande seguito su Facebook, Twitter, Instagram e oltre un milione di iscritti su YouTube.

Daym ha detto che è molto probabile che alcuni dei suoi numerosi seguaci possano essere dei falsi. “Non si sa”, ha detto, “non si sa se si tratta di una situazione di bot.”

Local

westport2 ore fa

Fire Damages Multi-Family Home in Westport

“Un bot; significa che non c’è una persona dietro”, ha detto Jason Simms, un esperto di social media che gestisce la sua società di pubbliche relazioni. “È un programma per computer che fa qualcosa automaticamente”.

Simms ha detto che c’è molta inautenticità su internet.

“Ci sono i bot. Ci sono spammer, troll, account di propaganda politica.”

Simms ha identificato alcune domande “Sì o No” da porsi per aiutare a trovare i falsi nel tuo feed; non importa la piattaforma di social media.

Allegato mancante
  • L’account ha una foto del profilo?
  • Il nome del profilo sembra legittimo?
  • L’account ha più di qualche mese?
  • L’account ha più di un paio di dozzine di amici o follower?
  • L’account sta creando una serie di contenuti diversi?

Simms ha detto che se la risposta è “No” a una di queste domande, il profilo potrebbe non essere reale. Più risposte “No”, più è probabile che l’account sia falso, ha detto Simms. Non solo gli account falsi aggiungono un discorso negativo online, in alcuni casi, potrebbero essere utilizzati per ingannare l’utente a consegnare le sue informazioni o anche i suoi soldi, ha aggiunto Simms.

“Se sei già amico di qualcuno e ti aggiungono di nuovo, c’è un’alta probabilità che sia una truffa”, ha detto Simms. “La sofisticazione dei bot e degli account falsi aumenterà con l’aumentare della consapevolezza, quindi è una specie di corsa agli armamenti”.

Kallie Branciforte è una creatrice di contenuti che sta dietro But First, Coffee, un blog focalizzato su life hacks, budgeting e maternità. Branciforte ha fatto crescere il suo pubblico digitale negli ultimi anni.

“Ho forse 460.000”, ha detto della sua base di fan online.

Branciforte ha detto che sta ancora cercando un modo infallibile per determinare l’autenticità di tutti i suoi seguaci. “Devi solo fare il meglio che puoi per proteggere te stesso e il tuo spazio personale”, ha detto.

Le piattaforme dei social media ti permettono di rendere i tuoi account privati, bloccare i profili che non vuoi vedere e filtrare i tuoi feed. Ma gli esperti dicono che i falsi stanno diventando più formidabili.

“La sofisticazione dei bot e degli account falsi sta per aumentare man mano che aumenta la consapevolezza, quindi è una sorta di corsa agli armamenti”, ha detto Simms.

Nel frattempo, Daym offre alcuni consigli che molte persone probabilmente non seguiranno.

“I social media sono sempre un’opzione”, ha detto Daym. “Ci sono individui che vanno fuori dalla griglia. Vanno fuori dalla griglia per un motivo, perché non vogliono più avere a che fare con la falsità.”

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.