Site Overlay

Quanti respiri fai ogni giorno?

Ci sono alcune cose che dobbiamo fare ogni giorno. Alcune di queste cose le pensiamo, come mangiare e bere. Infatti, se hai fame, potresti pensare al tuo prossimo pasto proprio adesso!

Alcune delle cose che facciamo ogni giorno non ci pensiamo affatto, però. Per esempio, quando è stata l’ultima volta che hai pensato alla respirazione? A meno che tu non abbia appena corso una gara o abbia un brutto raffreddore, probabilmente dai per scontato di respirare e non ci pensi due volte. Non è interessante come qualcosa di così critico per la vita vada avanti senza che tu ci pensi?

La respirazione è necessaria alla vita come il cuore che pompa il sangue nel corpo. Infatti, la necessità di respirare è strettamente legata a quel sangue che pompa attraverso i tuoi vasi. Gli organi responsabili della respirazione sono i polmoni, che fanno parte del sistema respiratorio.

I polmoni si trovano nel petto, protetti dalla gabbia toracica. Sono grandi e occupano la maggior parte dello spazio nella tua cavità toracica, insieme al tuo cuore. Sotto i tuoi polmoni troverai il diaframma, che è il grande muscolo che lavora con i tuoi polmoni per aiutarti a respirare dentro (inspirare) e fuori (espirare).

Anche se non puoi vedere i tuoi polmoni, è molto facile sentirli al lavoro. Basta mettere le mani sul petto e fare qualche respiro profondo. Puoi sentire il tuo petto espandersi quando inspiri e tornare alla sua dimensione normale quando espiri.

Quando inspiri, l’ossigeno nell’aria viaggia attraverso i tuoi polmoni in piccole sacche d’aria chiamate alveoli. Gli alveoli nei tuoi polmoni sono coperti da piccoli vasi sanguigni chiamati capillari. L’ossigeno che inspiri viene trasferito al tuo sangue attraverso i capillari.

Tutte le cellule del tuo corpo hanno bisogno di ossigeno. Quando i capillari nei polmoni prendono l’ossigeno, inviano il sangue ossigenato al cuore, che lo pompa al resto del corpo. Quando fai esercizio, le cellule del tuo corpo hanno bisogno di ancora più ossigeno. Ecco perché il tuo cuore batte più velocemente e tu respiri più velocemente quando fai esercizio. Il tuo corpo accelera questi processi per fornire il sangue ossigenato di cui le cellule del tuo corpo hanno bisogno.

Il tuo sangue e i tuoi polmoni ti aiutano anche a liberarti dei prodotti di scarto di cui il tuo corpo non ha bisogno, come l’anidride carbonica. I capillari portano questi sottoprodotti agli alveoli, dove vengono poi spinti di nuovo fuori attraverso i polmoni quando si espira.

Quanto spesso avviene tutta questa respirazione dentro e fuori? Dipende dall’età e dal livello di attività. I bambini tendono ad avere ritmi di respirazione più rapidi. Per esempio, i neonati spesso respirano 30-60 volte al minuto. I bambini piccoli potrebbero respirare 20-30 volte al minuto. I bambini più grandi e gli adulti, quando sono a riposo, di solito respirano circa 12-20 volte al minuto. Nel corso di una giornata, si arriva a 17.000-30.000 respiri al giorno – o più!

Questi tassi medi di respirazione sono per quando sei a riposo. Quando fai esercizio – o anche quando cammini per casa o a scuola – la tua frequenza respiratoria aumenta. È molto probabile che tu possa respirare 50.000 volte o più al giorno se sei attivo!

Tutta questa respirazione mantiene il livello di ossigeno nel tuo sangue al livello appropriato per qualsiasi attività tu stia facendo. I medici a volte misurano il livello di ossigeno nel sangue (chiamato livello di ossigeno nel sangue) per assicurarsi che i tuoi polmoni stiano lavorando correttamente.

Il modo più comune per misurare la saturazione di ossigeno nel sangue è con un pulsossimetro. Un pulsossimetro usa la luce per misurare il livello di saturazione di ossigeno attaccando un piccolo sensore all’estremità di un dito. Un livello normale di saturazione di ossigeno sarebbe da qualche parte tra il 95-99%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.