Site Overlay

Storie di successo di perdita di peso reale: Gina Took Up Running And Lost 76 Pounds

Nome: Gina Mooney

Età: 38
Altezza: 5’10”
Prima del peso: 225 libbre (Onestamente, potrebbe essere stato di più, ma non potevo continuare a salire sulla bilancia ogni giorno)

Come ho guadagnato: Non ho lottato con l’essere un peso sano fino a dopo la nascita del mio quarto figlio. Durante il periodo in cui lo aspettavo, ho sviluppato la pressione alta e sembra che la cosa si sia ripetuta dopo che l’ho avuto. Ho anche iniziato a fare i conti con la depressione e, con la depressione, l’aumento di peso. Siccome mi sentivo giù, non avevo voglia di fare esercizio e siccome non lo facevo, ingrassavo. Mangiavo praticamente di tutto – hamburger, pizza, tè dolce, bibite – che è parte di ciò che mi ha messo nei guai. Quando cercavo di “stare a dieta” finivo per morire di fame e mangiare di nuovo troppo. Il dottore mi ha messo sotto farmaci per la depressione e questo ha causato un ulteriore aumento di peso. Era un ciclo infinito e miserabile. Volevo cambiare ma mi sentivo senza speranza.

Punto di rottura: Nel 2009, ho scoperto di aspettare il mio quinto figlio (sorpresa!). Dopo la sua nascita, ho notato che stavo perdendo un po’ di peso mentre la allattavo e ho preso la decisione di usare questo slancio per fare un cambiamento nella mia salute, la mia vita.

Come l’ho perso: Ho iniziato a caricarla nel passeggino e a portare mia figlia più grande e mio figlio più piccolo con me per andare a camminare. Dopo qualche settimana, lasciavo spingere mia figlia e “correvo” avanti solo qualche metro e poi “correvo” indietro verso di loro. Con il passare dei giorni, la distanza diventava maggiore e il peso veniva via – lentamente, ma sicuramente. L’8 febbraio 2010, mia figlia ha tenuto i bambini a casa (credo che il tempo fosse un po’ troppo freddo per portarli), e ho preso la decisione di provare a correre una distanza completa di 5K. Mi sono data il permesso di fermarmi e camminare se necessario, ma non ho mai dovuto farlo. Con le lacrime agli occhi, ho finito quel 5K, cambiato per sempre. Sono diventato un corridore.

Da allora, ho corso numerose gare di 5K (e vinto medaglie in alcune!), tre gare di 10K, tre mezze maratone e la mia prima maratona nel marzo 2012 (un altro cambiamento nella vita!).

Non ho fatto nessuna vera “dieta”, anche se l’ho fatto prima di diventare un corridore. Ora, guardo il mio cibo come carburante e cerco di fare scelte sagge su ciò che mi renderà più forte, mi aiuterà a recuperare più velocemente e ciò che non mi farà sentire male durante la corsa. Non lesino sul gusto, ma ho capito che il cibo non deve essere fritto, pieno di zucchero o cotto nel grasso per avere un buon sapore. Di solito mangio farina d’avena a colazione, tonno, riso integrale o uova a pranzo e mele, banane, carote o peperoni a merenda. Per la cena, cerco di pensare a cose che possano piacere a tutta la mia famiglia. Cucino o faccio alla griglia molti dei nostri cibi e cerco di usare sostituzioni sane per gli ingredienti che non sono sani. I miei figli non sono schizzinosi e sono diventati molto aperti nel provare nuovi cibi. Infatti, i miei figli più piccoli si eccitano quando ho broccoli e carote crude nel menu! Bevo anche tonnellate di acqua e non bevo quasi più bibite. Le uniche pillole che prendo ora sono le mie vitamine.

Ho iniziato un blog, Slow is the New Fast, all’inizio per scrivere sul mio anniversario di un anno di corsa, e poi è sbocciato in un modo per motivare e incoraggiare gli altri. Credo davvero che le persone abbiano bisogno di sentire che tu credi in loro! A volte, solo per essere detto, “Non mollare!” o “Puoi farcela!” può essere la differenza tra qualcuno che cambia la sua vita o che si arrende.

Tutto questo è iniziato perché volevo essere una mamma e una moglie più sana. Volevo essere in grado di sentirmi di nuovo viva, di non sentirmi sempre malata. Ora è uno stile di vita, e io sono in missione per pagare in avanti. Voglio aiutare a incoraggiare quante più persone possibile e far sapere loro che si può fare. Ho perso 76 libbre, ma più importante, ho guadagnato la mia vita indietro.

Dopo il peso: Tra 149 e 154 libbre. Onestamente dipende dalla mia corsa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.