Site Overlay

Una breve storia dell’estrazione del carbone

Sapevate che lo zoo di Taronga Park era il sito di una miniera di carbone? O che il carbone è stato estratto per la prima volta a Ipswich nel 1825. Questo da Geoscience Australia.

Il primo uso riconosciuto del carbone proviene dall’area di Shenyang in Cina intorno al 4000 a.C. dove la lignite nera veniva scolpita in ornamenti. Il carbone della miniera di Fushun, nel nord-est della Cina, era usato per fondere il rame già nel 1000 a.C.

Marco Polo, l’italiano che viaggiò in Cina nel XIII secolo, descrisse il carbone come “pietre nere … che bruciano come tronchi”, e disse che il carbone era così abbondante che la gente poteva fare tre bagni caldi alla settimana.

Il carbone era usato in Gran Bretagna durante l’età del bronzo (3000-2000 a.C.) nelle pire funerarie (struttura di legno usata per bruciare un corpo).

I romani estraevano carbone in Inghilterra e Galles dalla fine del secondo secolo d.C. Prove di commercio di carbone (datate al 200 d.C. circa) sono state trovate nell’insediamento romano vicino a Chester e nell’Anglia orientale.

In Renania, i depositi di carbone bituminoso furono usati dai Romani per la fusione del minerale di ferro. Nel 1257-59, il carbone di Newcastle upon Tyne fu spedito a Londra per i fabbri e i bruciatori di calce che stavano costruendo l’Abbazia di Westminster.

Le fonti di carbone facilmente accessibili si erano in gran parte esaurite (o non potevano soddisfare la crescente domanda) nel XIII secolo, quando fu sviluppata l’estrazione sotterranea tramite pozzo. Il nome alternativo era ‘pitcoal’, perché proveniva dalle miniere.

Quando i motori a vapore presero il posto delle ruote ad acqua durante la rivoluzione industriale, l’estrazione e l’uso del carbone su larga scala crebbero. Nel 1700, cinque sesti del carbone mondiale erano estratti in Gran Bretagna.

In Australia, il carbone nero fu scoperto per la prima volta a Newcastle nel 1791 e l’estrazione e l’esportazione del carbone iniziarono nel 1799. Queste prime attività di estrazione del carbone hanno dato un contributo significativo al progresso dell’insediamento europeo in Australia.

La diffusione dei coloni in altre località dell’Australia portò ad ulteriori scoperte. L’estrazione del carbone nero avvenne vicino a Ipswich Queensland nel 1825; a Cape Paterson, Victoria nel 1826; e a Irwin River, Western Australia nel 1846.

La conoscenza dell’esistenza della lignite nel Victoria risale al 1857 e l’open-cut Yallourn North iniziò la produzione nel 1889.

Nel 1878, lo Zoo di Taronga doveva essere il sito di una miniera di carbone sotterranea fino a quando la compagnia mineraria fu fermata dal Parlamento. Invece, il carbone fu estratto a Balmain fino al 1931.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.